Case Study: Jump 2019

Torna Jump, l’evento della Croce Rossa per vivere il futuro.

Grazie alla rinnovata collaborazione con l’Associazione della Croce Rossa Italiana e la Sede Nazionale, Trippus ha ideato e garantito i servizi di Segreteria Organizzativa e di accoglienza per la quarta edizione di Jump, l’evento formativo più grande della Croce Rossa Italiana, a Milano, al Palazzo delle Scintille dal 29 novembre al 1 dicembre, quest’anno portandosi dietro il claim “La storia del futuro”.

Trippus ha fornito, in stretta collaborazione con i Volontari e il Resp. dell’Accoglienza, la presenza continuativa per tutta la durata di #jump2019 dal 29 novembre al 1 dicembre, allestendo 8 postazioni di accoglienza, grazie alla Partnership con Piacenza Printing Service e Delta Infor per rispettivamente la pre-stampa di 2500+ Badge (in 4 design esclusivi) e la Stampa-On-Demand con hardware dedicato (PC, Scanner e Printer).

Partecipanti Registrati

Comitati Regionali, Centri di Mobilitazione o Comitati Territoriali di appartenenza.

“La storia del futuro”

Tra scenari futuri simulati nell’escape room, le esperienze di imprenditori, architetti, accademici e scienziati che stanno immaginando e progettando un futuro al servizio dell’umanità, per i 2500 volontari presenti si è prospettato un evento davvero unico.

Nella tre giorni è stata protagonista la Strategia CRI 2018-2030 per guardare al futuro, continuando a mettere al centro l’umanità, nell’ottica di una tecnologia che, in sé è neutrale, ma se messa sulla strada giusta, può essere capace di migliorare la vita di milioni di persone. Per questo motivo la memoria è fondamentale. Senza di essa non si riuscirebbe a progettare il domani o, peggio, diventerebbe alto il rischio di ripetere, con nuovi e più potenti mezzi, vecchi e drammatici errori.

Nella tre giorni, i volontari CRI hanno potuto mettersi alla prova, interagendo con gli ospiti nazionali e internazionali presenti, ma anche misurandosi nelle numerose attività collaterali che caratterizzeranno questa quarta edizione di Jump, come gli scenari interattivi di rischio, il robot centauro per la ricerca e il soccorso, le attività social e molto altro.